Clamidia

Chlamydia trachomatis

Chlamydia trachomatis è un batterio gram-negativo parassita intracellulare obbligato appartenente alla famiglia Chlamydiacee.
Diverse sono le patologie causate dalle infezioni da clamidia:  il linfogranuloma venereo, la malattia infiammatoria pelvica e il tracoma.
L’infezione da Chlamydia trachomatis si trasmette, prevalentemente, per via sessuale, ma  è nota anche una “trasmissione verticale” madre-figlio, che è causa di congiuntivite e di polmonite nei neonati.
La diagnosi di clamidia  viene effettuata, nel nostro laboratorio, mediante test di amplificazione del DNA batterico in Real-Time PCR, con sonde marcate in fluorescenza.
Il test può essere eseguito su diversi campioni biologici:
  • tampone vaginale (endocervicale)
  • tampone uretrale (per l’uomo)
  • campione di urine
  • liquido seminale
Il risultato è di tipo qualitativo positivo/negativo.
Ulteriori informazioni sulle infezioni da clamidia al seguente Link  http://www.epicentro.iss.it/problemi/clamidia